CON LA GALLERIA EDARCOM EUROPA L’ARTE A MOACASA 2017

La galleria d’arte EDARCOM EUROPA partecipa alla 43^ edizione di MOACASA, la tradizionale fiera dedicata all’arredo e al design, in programma da sabato 28 ottobre a domenica 5 novembre 2017 presso i padiglioni della nuova Fiera di Roma.

La galleria d’arte EDARCOM EUROPA, fondata a Roma nel 1974, è da sempre impegnata nella promozione del collezionismo d’arte nelle sue molteplici espressioni attraverso la programmazione di mostre di selezionati artisti contemporanei sia presso i propri locali che in importanti spazi pubblici.

In occasione di MOACASA 2017 presso lo stand della galleria d’arte EDARCOM EUROPA verrà allestita un’ampia esposizione collettiva di dipinti, sculture ed opere grafiche (incisioni, litografie e serigrafie) degli artisti più rappresentativi del catalogo. Tra i tanti si segnalano Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Franz Borghese, Ennio Calabria, Angelo Camerino, Michele Cascella, Tommaso Cascella, Angelo Colagrossi, Roberta Correnti, Marta Czok, Mario Ferrante, Salvatore Fiume, Franco Fortunato, Renato Guttuso, Ivan Jakhnagiev, Franco Marzilli, Piero Mascetti, Sigfrido Oliva, Ernesto Piccolo, Aldo Riso, Carlo Roselli, Cynthia Segato, Mariarosaria Stigliano, Lino Tardia, Renzo Vespignani.

L’esperienza del personale della galleria d’arte EDARCOM EUROPA sarà a disposizione di curiosi e appassionati per informare sul lavoro degli artisti presentati e per consigliare la clientela nella selezione del linguaggio più confacente ai propri gusti. Infatti, esclusivamente nei giorni della manifestazione, chi vorrà cogliere l’occasione per arricchire la propria abitazione o il proprio luogo di lavoro scegliendo tra le opere esposte, potrà farlo con l’incentivo di un trattamento economico particolarmente vantaggioso.

INFORMAZIONI

Fiera: MOACASA 2017 – 43^ Mostra di Arredo e Design Spazio: Fiera di Roma - Via Franco D'Amico, 00148 Roma RM Stand della Galleria d’Arte Edarcom Europa: Pad. 3 stand n. 87 Orario: sabato, domenica e 1° novembre 10:00-20:00 € 10,00 / lunedì, martedì, giovedì e venerdì 15:00-20:00 ingresso gratuito Informazioni e biglietti omaggio: tel. 06.7802620 – www.edarcom.it

Enrico Benaglia | Collezione di sogni

Venerdì 20 ottobre alle ore 18, presso la galleria Edarcom Europa, in via Macedonia 12 a Roma, verrà inaugurata la mostra "COLLEZIONE DI SOGNI", personale dedicata al lavoro dell’artista Enrico Benaglia

Attraverso le opere della collezione della galleria il visitatore potrà ripercorrere l’evoluzione del personalissimo linguaggio di Benaglia dagli anni ’70 ad oggi.

 

Oltre quaranta opere tra dipinti ad olio, pastelli e sculture per immergersi in un mondo surreale ed intimo dove la sensibilità dell’artista ha saputo tracciare con ironia e delicatezza i temi dell’ormai ampio e famoso immaginario onirico: fragili e dinamiche figure di carta, siepi e giardini di sapore esotico, architetture di cento anni fa come eleganti scenografie notturne, la musica di note galleggianti fuori dallo spartito, il frenetico ballo in una notte di estate, l’immancabile giocattolo di latta testimone della lieta infanzia, l’equilibrio precario tra la gioia e la solitudine.   

 

La mostra, curata da Francesco Ciaffi, sarà visibile con ingresso libero fino a domenica 12 novembre.   

 

INFORMAZIONI   

 

MOSTRA: Enrico Benaglia | Collezione di sogni PERIODO: 20 ottobre – 12 novembre 2017

INAUGURAZIONE: venerdì 20 ottobre ore 18,00

ORGANIZZAZIONE: Edarcom Europa 

INDIRIZZO: Via Macedonia, 12 ORARIO: LUN – SAB 10,30/13,00 - 15,30/19,30 (dal 12 novembre al 17 dicembre la galleria sarà aperta anche la domenica)

INFO: 06.7802620 – www.edarcom.it  

 

PARTECIPA ALL'EVENTO SU FACEBOOK!

Angelo Colagrossi | NEL MUTAMENTO IN persoNA

COLAGROSSI_SAGOME_EDARCOM_2017Giovedì 28 settembre alle ore 18, presso la galleria Edarcom Europa, in via Macedonia 12 e 16 a Roma, verrà inaugurata la mostra "NEL MUTAMENTO IN persoNA", personale dell'artista Angelo Colagrossi.

Angelo Colagrossi torna ad esporre alla galleria Edarcom Europa per presentare le opere frutto delle ricerche più recenti che hanno visto prevalere in molti casi supporti differenti dalla tela. Preziose carte scalfite e dipinte alternando vigorose pennellate a delicate velature: figure ed oggetti, utensili e paesaggi o ancora fondali di solo colore, trame di una visione caotica e veloce della contemporaneità. E ancora i sorprendenti lavori ceramici, profili di donne di terracotta dipinti con smalti dai colori brillanti, l’eleganza e la purezza di tratti femminili di sapore esotico.

 

In un catalogo di recente pubblicazione, Angelo Colagrossi descrive così l’evoluzione della propria ricerca: “Così la pittura, la mia, è andata strutturandosi secondo una approssimazione, una incertezza propria della instabilità, del continuo movimento. Movimento legato per altro verso alla vita stessa, poiché tutte le cose stabili, definitive, ferme si avvicinano ad un’idea della morte a ciò che possiamo definire in un certo senso concluso. Le forme nella mia pittura non si precisano in una palese compiutezza, sfuggono sia alla dimensione narrativa che alla precisazione descrittiva, le definirei insoddisfatte, approssimative, stampate su uno schermo piatto che non si spinge mai in profondità e le costringe rassegnate ad un qui ed ora, una ribalta temporanea, veloce e via!”.

 

Nato a Roma nel 1960, Angelo Colagrossi è da sempre considerato uno tra gli artisti più interessanti della propria generazione. Ha esposto in numerose gallerie private e musei pubblici in Italia e all’estero. Tra gli ultimi progetti si ricordano la partecipazione ad un importante manifestazione internazionale ad Hangzhou in Cina nel 2011 e la realizzazione delle grandi opere murali per la collezione permanente del MAAM, Museo dell’Altro e dell’Altrove di Roma a cura di Giorgio De Finis nel 2014.

 

La mostra “NEL MUTAMENTO IN persoNA” è visibile fino al 14 ottobre ed è inserita tra gli appuntamenti ufficiali della seconda edizione di Rome Art Week (dal 9 al 14 ottobre) e della Tredicesima Giornata del Contemporaneo (sabato 14 ottobre) indetta da AMACI, Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani.

 

INFORMAZIONI

 

MOSTRA: Angelo Colagrossi | NEL MUTAMENTO IN persoNA

PERIODO: 28 settembre – 14 ottobre 2017

ORGANIZZAZIONE: Edarcom Europa 

INDIRIZZO: Via Macedonia, 12

ORARIO: LUN – SAB 10,30/13,00 - 15,30/19,30

INFO: 06.7802620 – www.edarcom.it  

 

Segui la mostra anche su:

Facebook

Rome Art Week

Giornata del Contemporaneo

 

Arte d'estate 2017 | Orario estivo della galleria

fortunato_edarcom_estateDal 30 luglio al 31 agosto sarà possibile visitare la galleria solo su appuntamento scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al numero 06 7802620.

Riprenderemo la normale attività venerdì 1° settembre con orario 10,30/13,00 e 15,30/19,30, da lunedì a sabato.

Con l’occasione siamo lieti di augurare a tutti Voi di trascorrere serenamente le vacanze estive.

p.s. l'opera è "La spiaggia" di Franco Fortunato.

* * * * * * * * * *

From July 30Th to August 31St it’s possible to visit the gallery only by appointment, writing to Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. or calling 06 7802620.

We will restart normal activity on friday 1St September.

With this opportunity we are happy to wish you all to spend the summer holidays serenely.

p.s. the painting is "The beach" by Franco Fortunato.

 

Generazione Anni '30 | Opere di Enrico Benaglia, Ennio Calabria, Franco Marzilli, Ernesto Piccolo, Carlo Roselli, Sebastiano Sanguigni, Lino Tardia

fenerazione30_edarcomVenerdì 26 maggio, presso la galleria Edarcom Europa, in via Macedonia 12 e 16 a Roma, verrà inaugurata la mostra “Generazione ‘30”, collettiva dedicata al lavoro di sette artisti nati negli anni ’30. Le opere selezionate, tutte provenienti dalla collezione della galleria, ben rappresentano gli spunti e gli sviluppi cui ciascun artista, nella tipicità della propria provenienza geografica e formazione culturale, ha saputo legare un linguaggio pittorico di riconoscibile qualità tecnica ed espressiva.

Dario Micacchi considerava che “La partenza lirica di Benaglia (Roma 1938) è sempre giuocando e canterellando come un fanciullo ma che si fa forte, come pittore e incisore, di tutte le trasgressioni che al fanciullosono permesse e perdonate”.
Floriano De Santi osservava che “Il movimento della tavolozza di Calabria (Tripoli 1937), nei suoi vari periodi, è lento, tellurico, ha bisogno d’inventare ed esaurire, nel susseguirsi delle sue vere e proprie fasi epocali una frenesia sottintesa ma palpata in tutti i suoi aspetti immaginosi”.
Carlo Fabrizio Carli sosteneva che “Ci si trova, comunque, in presenza di tele dalla denunciata matericità: sul supporto preparato a gesso, Marzilli (Roma 1934 – Poggio Mirteto 2010) stende la pasta cromatica, ottenuta mescolando tempera e olio, una tecnica antica che non assicura la levigata e lucida finitura dell’olio, ma piuttosto l’effetto ruvido e polveroso dell’affresco”.
Dante Maffia notava che “Qualsiasi soggetto nell’universo di Piccolo (Zagarise 1936) diventa occasione di dialogo col mondo. Egli pone il soggetto in una dimensione del tutto inedita e ne trae l’essenza del suo essere, in modo che possiamo incontrarlo e dialogarci, sentirlo creatura che vuole svelarci un segreto, che vuole accompagnarci fuori dal contesto puramente pittorico”.
Ida Mitrano rilevava che “Fantasia, gioco, verità, scienza. Roselli (Milano 1939) è qui, nell’incontro di queste componenti, che in lui non determinano disaccordo, perché la contraddizione diventa produttiva, generando mondi uguali dove tutto si ripete identico ogni giorno”.
Ennio Calabria, qui in veste di testimone del lavoro di un altro pittore, scriveva a Sebastiano Sanguigni (L’Aquila 1931 – Roma 2012) che “Nelle tue opere precedenti i corpi dialogavano con l’aria e l’aria li contaminava. L’aria è il mare della storia che si infiltra nei pori della materia delle cose, rubando e riportando memorie. In queste ultime opere è intervenuta una scissione evidente e forse drammatica”.
Andrea Romoli Barberini constatava che “Nelle opere di Tardia (Trapani 1938) segno e colore paiono ingaggiare un muto duello per la definizione di quelle forme che, specie nelle ultime opere, sembrano definirsi quasi sottintendendo i codici visivi di base, senza chiamarli direttamente in causa. Qui, linee, superfici e colori si generano reciprocamente”.

La mostra è visibile con ingresso libero fino al 17 giugno.

INFORMAZIONI

MOSTRA: Generazione ’30 | Sette artisti nati negli anni ‘30
ARTISTI: Enrico Benaglia, Ennio Calabria, Franco Marzilli, Ernesto Piccolo, Carlo Roselli, Sebastiano Sanguigni, Lino Tardia
INAUGURAZIONE: Venerdì 26 maggio ore 17
PERIODO: 26 maggio – 17 giugno 2017
ORGANIZZAZIONE: Edarcom Europa
INDIRIZZO: Via Macedonia, 12/16
ORARIO: LUN – SAB 10,30/13,00 - 15,30/19,30
INFO: 06.7802620 – www.edarcom.it