Salvatore Fiume

Salvatore_FiumeNasce a Comiso, il 23 ottobre 1915. Pittore, scultore, architetto, scrittore e scenografo, ottiene il primo successo con un'opera letteraria, il romanzo Viva Gioconda!, scritto durante la guerra e pubblicato a Milano nel 1943.

La sua prima mostra a Milano risale al 1949 e in questa occasione espone per la prima volta le sue "Isole di statue" e "Città di statue". Nel 1950 partecipa su invito alla Biennale di Venezia esponendo il trittico "Isola di statue". Nel 1962 una mostra itinerante porta cento sue opere in diversi musei tedeschi, toccando, fra le altre, le città di Colonia e Ratisbona. Nel 1974 tiene una grande mostra antologica al Palazzo Reale di Milano. Nel 1975 la cittadina calabrese di Fiumefreddo Bruzio accoglie con entusiasmo la proposta di Salvatore Fiume di rivitalizzarne gratuitamente il centro storico con alcune sue opere. Così nel '75-'76 l'artista siciliano dipinge alcune pareti interne ed esterne dell'antico castello semidiroccato e, nel 1977, la cupola della Cappella di San Rocco.

Negli anni Novanta colloca una scultura di bronzo in ciascuna delle due piazze panoramiche di Fiumefreddo che dominano il mare dall'alto. Una sua scultura è oggi collocata presso il Parlamento europeo e altre sue opere si trovano in alcuni dei più importanti musei del mondo quali i Musei Vaticani, il Museo Ermitage di Sanpietroburgo, il MOMA di New York, il Museo Pushkin di Mosca e la Galleria d'Arte Moderna di Milano. Salvatore Fiume muore a Milano il 3 giugno 1997.

 

 Opere Grafiche