Renato Guttuso

Renato_GuttusoNasce a Bagheria (PA) nel 1912. Comincia a dipingere a undici anni nella bottega di un pittore di carretti siciliani e in seguito frequenta gli studi del pittore postimpressionista Quattrociocchi e del futurista siciliano Rizzo.

Dopo il successo ottenuto alla I Quadriennale di Roma, abbandona gli studi universitari per dedicarsi completamente alla pittura. Negli anni Trenta Renato Guttuso stringe legami d’amicizia con gli artisti della Scuola Romana, elaborando opere di alta qualità coloristica e tonale.

Nel 1947 è tra i fondatori del Fronte Nuovo delle Arti, sostenitore della linea figurativa realista d’ispirazione politico-sociale, guardando, tra l’altro, all’opera di Picasso, che costituisce il principale modello stilistico e morale per tutta la sua vita. Negli anni successivi continua a rappresentare, con una pittura di forti accenti coloristici di matrice espressionista, grandi narrazioni di episodi contemporanei, immagini politiche e di critica del costume, spesso con toni marcatamente allegorici. Renato Guttuso muore a Roma nel 1987.

 

 

 Opere Grafiche