Domenico Purificato

Domenico_PurificatoNasce a Fondi nel 1915. La formazione artistica avviene negli anni che precedono la seconda guerra mondiale nell’ambito della Scuola Romana, alla quale il pittore ha anche dedicato un attento saggio dal titolo “I colori di Roma”.

La matrice formale della sua figurazione è dunque vicina a quella di pittori come Scipione, Mario Mafai e il primo Guttuso, per la volontà di rivivere e amplificare emotivamente, attraverso la pittura, i dati della realtà fenomenica. Anche quando, nel dopoguerra, Domenico Purificato si accosta a una tematica sociale, la sua lettura del mondo contadino e operaio rimane coscientemente legata a una visione intimistica e lirica dell’umanità. Domenico Purificato muore a Milano nel 1984.

 

 

 

 

Opere Grafiche

 

Rassegna Stampa

Sognando l’Arcadia perduta (Corriere della Sera, 27 gennaio 2006 - Domenico Purificato)

L’arte di Domenico Purificato si mette in luce (Il Tempo, 22 gennaio 2006 - Domenico Purificato )

La leggerezza del segno Purificato (Il Messaggero, 20 gennaio 2006 - Domenico Purificato)