Alberto Sughi

Alberto_SughiAlberto Sughi nasce a Cesena nel 1928. Considerato uno dei maggiori artisti italiani della generazione che esordì agli inizi degli anni Cinquanta, con il suo lavoro ha precocemente attratto l’attenzione di molti critici, anche di diverso orientamento, ed è stato presentato in tutte le più importanti rassegne d’arte contemporanea sul tema dell’Arte italiana dagli anni Sessanta ad oggi.

Musei italiani e stranieri hanno dedicato ad Alberto Sughi ampie rassegne antologiche; tra le altre, la Galleria d’Arte Moderna di Bologna nel 1977, la Galleria del Maneggio di Mosca nel 1978, il Museo di Castel Sant’Angelo a Roma, il Museo delle Belle Arti di Budapest, la Galleria Nazionale di Praga nel 1986, la Galleria Civica d’Arte Moderna, Palazzo dei Diamanti a Ferrara nel 1988, la Casa Masaccio a San Giovanni Valdarno nel 1990, il Museo d’Arte Assis Chateaubriand di San Paolo del Brasile nel 1994, il Museo Civico di Sansepolcro nel 2003. Nel 2004 ha ricoperto la carica di presidente dell’Ente Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma.

La sua ricerca procede in modo quasi costante, per cicli tematici, dal “Quotidiano nella città” a “La cena”, dal “Teatro d’Italia” a “La sera o della riflessione” e infne "Notturno".

Alberto Sughi muore a Roma nel 2012.